Sementi per orto - Franchi Sementi dal 1783. Semi orto, fiori, giardino.

04/10/2017
Vai ai contenuti

Menu principale:

Franchi Sementi

Azienda storica che sin dal 1783 produce e confeziona sementi di alta qualità per uso hobbistico e professionale. Il catalogo contempla più di 750 varietà diverse di sementi: sono presenti le migliori varietà per orto tipiche di tutte le regioni italiane, selezioni speciali esclusive di Franchi Sementi, semi per erbe aromatiche, sementi per tappeti erbosi adatti ad ogni condizione di terreno e di insolazione, sementi di legumi e cereali, varietà ibride per le produzioni più esigenti, nonchè splendide selezioni di sementi per fiore. Un catalogo veramente completo, distinto in diverse linee ed in grado di soddisfare le esigenze di qualsiasi punto vendita. Oltre alle normali sementi in buste o scatole sono disponibili anche tante varietà di sementi in pillola, per un uso più professionale, e di sementi prespaziate in strisce di materiale organico, per chi in fase di semina gradisce un aiuto in più.


Questo mese si raccoglie
Catalogo
Catalogo generale Franchi Sementi
Catalogo generale
ORTO NEWS

 L'orto a scuola



su "La Repubblica" :   Semi zappa e grembiulino:molte scuole italiane, disponendo anche solo di un piccolo scampolo di terra  hanno inserito nel proprio calendario l'esperienza dell'orto didattico: i bambini dedicano parte del loro impegno nel curare il loro piccolo orto.
Clicca qui per leggere l'articolo

Sul web: L'orto verticale



Anche se non si abita in campagna e non si hanno ampi spazi per la coltivazione dei nostri ortaggi preferiti è possibile realizzare l'orto. In questo articolo tratto da "Architettura sostenibile" tante ideee per creare un orto verticale.
Clicca qui per leggere l'articolo.

Orti urbani



Il desiderio di trovare in tavola prodotti sani spinge 2,7 milioni di italiani a coltivare l'orto.  Il fenomeno è in crescita in Italia, non solo in campagna, ma anche in città.
Clicca qui per leggere l'articolo.

Sul web: validi motivi per coltivare il proprio orto



Una ricerca recentemente pubblicata e basata su dati della FDA mostra come sia altissimo il livello di pesticidi in molti tipi di ortaggi e di frutta presenti sul mercato: una forte motivazione per coltivare da sè i propri ortaggi e dove possibile per impiantare alberi da frutto.
Clicca qui per leggere l'articolo.

Sul web: Il Design coniugato con l'orto




L'orto domestico è la nuova frontiera del risparmio e ispira numerosi progettisti.  La concezione di orto domestico è ormai così diffusa da diventare un vero e proprio oggetto di studio dei giovani designer.

Clicca qui per leggere l'articolo.


Sul web: A Milano il più grande giardino verticale



E' dell'architetto Bollani il più grande giardino verticale del mondo. Realizzato a Rozzano, presso un centro commerciale occupa un superficie di oltre 1200 mq.

Clicca qui per leggere l'articolo (in inglese).




30.000 anni e non sentirli


Due ricercatori russi hanno anunciato di essere riusciti, tramite una coltura in vitro e clonazione, a far nascere una pianta di Silene stenophylla a partire dai semi rinvenuti lo scorso anno nella regione del fiume Kolyma, in Siberia. I semi, protetti nel tempo dal permafrost, sono stati rinvenuti dopo lo scioglimento dello stesso, dopo essere stati sepolti probabilmente circa 31.000 anni da un primordiale scoiattolo.Clicca qui per vedere il video di youtube tratto dalla trasmissione TV Leonardo.


Orto in condotta


L'Orto in condotta è una inziativa di Slow food con durata triennale, che prevede percorsi formativi per gli insegnanti, attività di educazione alimentare e del gusto e di educazione ambientale per gli studenti e seminari per genitori e nonni ortolani. Clicca per saperne di più.




Orto: alimento di anima e corpo


Dal sito di "Architettura sostenibile"  la presentazione di un libro sull'orto come strumento per rigenerare l'anima oltre che per alimentare il corpo.


Idee di design per l'orto
(in inglese)



Descrizioni (in inglese) e immagini su come realizzare un orto elegante o meglio un "Beatiful Edible Garden" ovvero un bel giardino utilizzando piante da orto ! Più piacevole da visitare ma anche da coltivare.

New York si trasforma con nuovi giardini !




Il paesaggio di New York si sta trasformando, grazie ai cittadini che si stanno riappropriando degli spazi vuoti dimenticati dalle amministrazioni governative. Dal sito di Architetturasostenibile.it


Orto sulla luna ?



Il progetto della NASA per inviare sul satellite sementi di rape, basilico e mostarda, per esplorare la possibilità di una alimentazione degli astronauti a km 0. Per il momento noi continuiamo a fare l'orto vicino a casa...


Piante che decidono


Spesso si dice "ridotto ad un vegetale" per dire che non si è in grado di fare nulla: è dimostrato però che le piante agiscono, si muovono e prendono delle decisione complesse. Uno studio tedesco ha scoperto questa caratteristica nelle piante di Berberis. Clicca qui per saperne di più.




La città orto


A Todmorden, nello Yorkshire (GB) due cittadini hanno iniziato a seminare ortaggi e piantare alberi da frutto nella iuole della città. In breve tutta la cittadinanza ne ha seguito l'esempio, appoggiata anche dall'amministrazione comunale. Ne è nata una città autosufficiente per frutta e verdura.  Leggi qui la incredibile storia
!


Orto SLOW



L’orto che era orto-giardino, simbolo del Paradiso perduto. L’orto che era “dei semplici” e curava la salute, sosteneva la scienza. L’orto che era sempre in fiore, perché produceva tutto l’anno domando le bizze delle stagioni. Un editoriale di Carlo Petrini, fondatore di Slow Food




Orti urbani crescono


Gli orti urbani, secondo un dato diffuso da Coldiretti, hanno raggiunto la vertiginosa dimensione di 3,3 milioni di metri quadrati. Un italiano su quattro fa da sè. E voi?  

Urbe et orto


Da "La Repubblica" :   Orti all'ombra del cupolone. A Roma, in una zona abbandonata all'incuria da tempo, ed ora diventata parco pubblico grazie all'interessamento di molti cittadini, sorgerà un nuovo orto urbano. Clicca qui per leggere l'articolo


Antichi semi di melone


In un sito nuragico in provincia di Oristano (Sardegna) sono stati ritorvati dei semi di melone che probabilmente risalgono  all'età del bronzo, ovvero a più di 3000 anni fa. I Sardi dunque sono stati i primi coltivatori di melone in Europa!

Le regole per l'orto perfetto


Che sia in giardno, sul terrazzo, verticale o in cassetta le regole per avere un orto perfetto sono poche. Anche chi si avventura per la prima volta nella realizzazione dell'orto può trovare soddisfazione nel crescere piantine e coglierne i frutti. Da "La Repubblica" del 23/03/2015

Le proprietà nutritive dei semi


La natura ha affidato ai semi la riproduzione della specie e proprio per questo li ha dotati di tutte le informazioni genetiche e di nutrienti da non farsi mancare a tavola. Da Lifegate 28/04/2015

Orti urbani a Friburgo


Sempre più in città, sempre più di moda. L'orto di cui è difficile fare a meno. Ecco cosa succede a Fribrugo. Un esempio che sarebbe bello seguissero anche le nostre amministrazioni locali . Da Architettura sostenibile 29/07/2015

Idee per l'orto verticale


L'orto verticale, quello che possiamo creare anche su terrazzi e balconi, è oggetto di continue nuove proposte. Coltivare in poco spazio e a km zero è possibile e facile.

Dal portale Lifegate 02/02/2016

Qui diverse idee più o meno tecnologiche.


Topinambur



Un tubero che prende nomi diversi a seconda della zona, con proprietà inaspettate e che può donare nuovi sapori alla nostra tavola. Facile da coltivare.

Da Slow food 02/02/2016




Lo sapevate che i fiori nell'orto oltre ad essere belli sono anche utili? In questo articolo ecco i nomi di fiori che si consociano bene con alcune varietà ortive, allontanandone temibili parassiti.



In Inghilterra vicino alle surgery, gli ambulatori dove lavorano diversi medici di base
e che sono il primo riferimento per i cittadini con dei problemi di salute, si è deciso
di riconvertire i fazzoletti di terra inutilizzati in spazi dedicati a questo progetto
Ottobre


...
Ottimo mese per un prato nuovo
Le temperature favorevoli, le pioggerelle autunnali, il sole mai troppo forte,  la minore presenza nell'aria di semi di infestanti, sono tutti fattori che favoriscono la germogliazione e l'ottimo sviluppo del tappeto erboso seminato in questo periodo. Anche se normalmente si pensa che la primavera sia il periodo più favorevole, in realtà Ottobre è il mese da privilegiare per la semina dei nuovi tappeti erbosi, specie nelle prima meta del mese, quando il freddo è ancora lontano a venire. L'unica avvertenza è tenere sgombero il terreno seminato dalle foglie che inevitabilmente cadono in questo periodo e, qualora non piova in maniera sufficiente, provvedere all'irrigazione dello stesso: sicuramente in primavera avrete poi un prato stupendo. Scegliete la tipologia di prato che più si confà al vostro giardino all'interno dell'ampio catalogo Franchi Sementi !
Questo mese si semina
Catalogo
Catalogo supplemento
Supplemento
Lunario
LA LUNA OGGI
Le foto del tuo orto
Da fare in questo mese



Ad  ottobre  con  il  calo  delle  temperature e  la  riduzione  delle  ore  di  luce  inizia  il periodo  autunnale  e  i  lavori  nell’orto  si riducono  molto.  Le  lavorazioni  di  questo mese  riguardano  il  terreno,  si distribuisce letame  uniformemente  sulla  superficie  e  poi si  procede  con  la  vangatura  per  interrare il  tutto.  Si  estirpano  gli  ultimi  ortaggi  di produzione  estiva  in  modo  che  nel  nostro orto rimangano solo gli ortaggi di produzione autunno/invernale.  È  un  periodo  di  intensa raccolta  per  il  finocchio.  È  bene  tener  aperti durante  il  giorno  tunnel  e  serre.  Funghi  e insetti  da  questo  mese fino  al  ritorno  della primavera  non  sono  più  un  problema. Prestare  attenzione  solo  ai  cavoli  in  quanto la larva della cavolaia, aiutata da temperature miti, può rimanere attiva fino a novembre.Semine indicate sotto tunnel o serra: lattuga, prezzemolo, ravanello e rucola.Semine  indicate  in  pieno  campo:  cece, cipolla,  colza,  aglio,  fava,  lattuga,  pisello, spinacio e valeriana. Per aiutarli a germinare nonostante  il  calo  delle  temperature,  dopo la  semina  si  può  coprire  il  terreno  con  del tessuto non tessuto. Irrigazione:  è  quasi  nulla,  salvo  particolari ritorni di caldo.
Concimazione:  periodo  per  ricominciare  a distribuire  letame  prima  della  vangatura  che permetterà poi di interrarlo.

LA CONSOCIAZIONE
E' necessario scegliere accuratamente le piante da coltivare assieme, in modo che non si danneggino a vicenda ma, possibilmente, traggano reciproco vantaggio. Di seguito vi forniamo, in sintesi, alcune indicazioni di massima.

  • Non consociate piante che appartengono alla stessa famiglia, per esempio patate e pomodoro, a meno che non abbiano comportamento ed esigenze simili (per esempio indivia riccia, scarola, radicchi da cespo).

  • Mettete assieme ortaggi a ciclo breve con ortaggi che occupano più a lungo il terreno. Per questo motivo, oltre che per il loro sviluppo contenuto, vengono di frequente consociati lattughe, ravanelli e spinaci.

  • Non consociate piante che occupano e sfruttano lo stesso livello di terreno (per esempio patata e carota, o anche cipolla o rapa).

  • Calcolate i tempi di coltivazione, in modo che le colture consociate si possano sviluppare completamente  prima che una pianta prenda il sopravvento sull'altra (per esempio coltivando lattuga e pisello, fate in modo da raccogliere la lattuga prima che sopravvengano i piselli)

  • Evitate di collocare vicine piante esigenti in fatto di nutrizione e/o che si ombreggino a vicenda (per esempio pomodoro e cetriolo allevati su sostegni)

  • Quando  possibile date la precedenza nelle consociazioni a piante che appartengono alla famiglia delle leguminose (come fagiolo, fagiolino, pisello, fava , arachide) dato che queste hanno la possibilità di fissare l'azoto atmosferico trasformandolo in azoto utilizzabile dalle piante.

  • In linea di massima non bisognerebbe coltivare, neppure nelle prime fasi dello sviluppo, piante esigenti (per esempio pomodoro e melanzana) insieme ad ortaggi assai meno bisognosi di elementi nutritivi e che possono accumulare nitrati nelle parti che si consumano (lattughe, spinaci, rucola, ravanelli).

Potete scaricare la tabella delle consociazioni dal nostro sito,  cliccando qui.

Download calendario
Calendario del mese
CALENDARIO OTTOBRE
La curiosità

Franchi Sementi Spa Sede legale: Via Vincenzo Monti 15 , 20123 Milano
Sede operativa e fiscale: Via Matteotti 18, 24050 Grassobbio (BG) P.IVA: IT12846080153 C.F.:02011820160
Capitale sociale: € 572.000 interamente versato Iscritta al reg. Imprese di Milano n.02011820160 Cod. Aut. 03/0384

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu