Sementi per orto - Franchi Sementi dal 1783. Semi orto, fiori, giardino.

14/05/2020
Vai ai contenuti

Menu principale:

Azienda storica che sin dal 1783 produce e confeziona sementi di alta qualità per uso hobbistico e professionale. Il catalogo contempla più di 750 varietà diverse di sementi: sono presenti le migliori varietà per orto tipiche di tutte le regioni italiane, selezioni speciali esclusive di Franchi Sementi, semi per erbe aromatiche, sementi per tappeti erbosi adatti ad ogni condizione di terreno e di insolazione, sementi di legumi e cereali, varietà ibride per le produzioni più esigenti, nonchè splendide selezioni di sementi per fiore. Un catalogo veramente completo, distinto in diverse linee ed in grado di soddisfare le esigenze di qualsiasi punto vendita. Oltre alle normali sementi in buste o scatole sono disponibili anche tante varietà di sementi in pillola, per un uso più professionale, e di sementi prespaziate in strisce di materiale organico, per chi in fase di semina gradisce un aiuto in più.

L'azienda, creata nel 1783 da Giovanni Franchi, che offriva le proprie sementi di piazza in piazza, raggiunge livelli industriali a partire dal 1920 , per sfociare nel 1960 in un sistema meccanizzato di selezione e confezionamento delle sementi, abbinate a ricerche e studi approfonditi.
La tradizione continua ai giorni nostri, confermando l'inalterata qualità dei prodotti in un contesto tecnologico sempre all'avanguardia e la serietà di un'azienda che cresce al ritmo coi tempi.

L'azienda dispone di un controllo di qualità di altissimo livello:  un laboratorio specializzato nei test di germinazione dove ogni lotto di seme viene testato anche più volte nel corso dell'anno; un vasto campo prova dove a rotazione vengono seminati e portati a maturazione più di 500 lotti di sementi ogni anno; controlli accurati e ripetuti nei campi di produzione; procedure di confezionamento automatizzate eseguite con macchinari all'avanguardia e sotto la stretta sorveglianza di tecnici altamente qualificati.

Catalogo
Catalogo supplemento
Supplemento
Catalogo
Catalogo generale Franchi Sementi
Catalogo generale
Da fare in questo mese



In  questo  mese  l’orto  è  nel  pieno  dell’attività, si  semina  direttamente  nel  terreno  all’aperto e  si  iniziano  a  raccogliere  i  primi  ortaggi seminati  nei  mesi  precedenti,  come  ravanelli, lattughe, cicorie, spinaci ecc.. Per completare il nostro  orto  sia  dal  punto  di  vista  estetico  che funzionale, si possono seminare tra le file, lungo le  file  o  ai  bordi  dell’orto  dei  fiori.  Quest’ultimi andrebbero scelti in modo che, oltre ad abbellire l’orto, possano  aiutare  ad  allontanare  insetti dannosi  o  ad  attirare  insetti  utili.  Le  varietà consigliate  sono  lavanda,  tagete  e  menta; la calendula avrà l'effetto di allontanare le zanzare. Altri  lavori  del  mese  sono  il  diradamento,  in particolar  modo  di  cetrioli,  zucchini,  meloni, angurie  per  chi  li  avesse  seminati  direttamente all’aperto.  Per  quanto  riguarda  i  pomodori si  possono  aiutare  a  produrre  più  frutti eliminando  le  femminelle,  ovvero  i  germogli che si formano all’ascella delle foglie. È sempre importante  continuare  ad  eliminare  le  erbe infestanti.  Le  serre  devono  essere  ombreggiate e  tenute  aperte,  così  come  i  tunnel;  sarebbe inoltre  opportuno  sostituire  il  telo  coprente con  rete antigrandine.  Con  le  temperature di  questo  periodo  diventa  molto  importante tenere  controllati  gli  insetti  dannosi  e  i  funghi, soprattutto  l’oidio,  ed  intervenire  se  necessario con  fitofarmaci  rispettando  scrupolosamente le indicazioni riportate in etichetta.
Semine indicate sotto tunnel o serra: carciofo, cardo, cetriolo,  finocchio,  melone,  pomodoro,  sedano, zucchino (anche per la produzione di piantine).
Semine  indicate  in  pieno  campo:  basilico,  bieta da  costa,  cardo,  carota,  cavolo,  cetriolo,  cicoria, crescione, fagiolo, lattuga, prezzemolo, ravanello, rucola,  sedano,  spinacio  di  tipologia  estiva, zucchino,  mais,  melone,  porro,  valeriana,  rapa, ramolaccio, anguria, asparago, cece, cipolle.
Trapianto:  basilico,  cetriolo,  melanzana, peperone, pomodoro, sedano e zucchino. Irrigazione: è molto importante in questo mese e si deve irrigare uniformemente al mattino presto o alla sera senza mai bagnare foglie, fiori e frutti.
Concimazione:  anche  in  questo  mese  per  chi  volesseconcimare è bene distribuire concime minerale.
LA PACCIAMATURA
La pacciamatura ha lo scopo di contenere allo stesso tempo la crescita delle erbacce e l'evaporazione dell'acqua dal suolo e, quindi, di ridurre il numero delle irrigazioni e la quantità d'acqua impiegata. Per mettere in atto la pacciamatura si possono adoperare materiali vegetali, come paglia, foglie e residui di vegetazione, o teli di materiale plastico scuro, oppure gli appositi fogli di carta degradabile nel suolo.
Tutti i materiali vegetali con il tempo si decompongono e talvolta si interrano (specialmente paglia, foglie e residui di prato) durante le lavorazioni di fondo del terreno. Fate attenzione perchè i materiali organici, la paglia soprattutto, possono favorire l'attività, dannosa, di scavo da parte di arvicole e grilli talpa. I teli di materiale plastico scuro hanno dimostrato da diversi anni di essere quanto mai validi per realizzare la pacciamatura pure in spazi limitatissimi: ne esitono di biodegradabili, di polietilene, e di fibra intrecciata, più duraturi (si possono usare per più anni) e con il vantaggio che lasciano filtrare l'acqua piovana nel suolo. Con il loro uso si eliminano quasi completamente i problemi arrecati dalle piante infestanti e si ottengono nello stesso tempo diversi vantaggi, fra cui: maggiore precocità di raccolta perchè il terreno si riscalda in minor tempo e si mantiene più caldo rispetto al suolo non coperto; maggiore disponibilità di elementi fertilizzanti; ortaggi e frutti puliti (fragola, melone, pomodoro ecc.) perchè non vengono a contatto con il terreno; vegetazione più uniforme perchè si creano migliori condizioni di crescita; migliore consistenza del terreno, perchè non viene battuto direttamente dalla pioggia e rimane pertanto più morbido e aerato. La pacciamatura può venire distesa su tutta la superficie che interessa la coltura e allora si dice che è integrale, oppure solo sulle aiuole. In questo secondo caso si piò contenere ulteriormente lo sviluppo delle erbe infestanti distribuendo della paglia nei percorsi tra un'aiuola e l'altra.

Franchi Sementi Spa a Socio Unico Sede legale: Via Vincenzo Monti 15 , 20123 Milano
Sede operativa e fiscale: Via Matteotti 18, 24050 Grassobbio (BG) P.IVA: IT12846080153 C.F.:02011820160
Capitale sociale: € 572.000 interamente versato Iscritta al reg. Imprese di Milano n.02011820160 Cod. Aut. 03/0384

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu